Affiliate Marketing

Sfatiamo i miti sul lavoro dell’Affiliate Marketer: non è così semplice.6 min read

Ci ritroviamo nell’era dell’Attenzione, l’epoca in cui l’attenzione si trasforma in un motivo di business.

Diviene inoltre ogni giorno più preziosa a causa delle migliaia di informazioni che vengono introdotte nel mondo di internet ogni giorno. 

Oggi affronteremo un argomento molto delicato per alcuni di voi, sfateremo i miti più comuni sull’affiliate marketing!

Cacciamo fuori dal cilindro un po’ di dati : 

  • Quanti siti web esistono su Internet? 

Esistono circa 1.74 miliardi di siti Web online (dato aggiornato a Gennaio 2020), renditi conto del numero osservando il numero della popolazione mondale : 7.8 miliardi di persone. 

  • Quanti utenti ci sono su Internet? 

Questa è una delle mie domande preferite, in quanto permette di creare un effetto shock nelle persone che ascoltano la risposta. 

Il numero di utenti internet è : 4,4 miliardi di utenti.

Stiamo parlando del 57% circa della popolazione mondiale. 

  • Qual’è il tempo medio trascorso online ogni giorno?

In media un utente spende 6 ore e 43 minuti del suo preziosissimo tempo online, scegliendo di recare attenzione a ciò che più stuzzica la sua curiosità. 

  • Quante ricerche vengono effettuate su Google? 

Il motore di ricerca più usato al mondo, Google, viene contattato ogni 60 secondi per 2 milioni di richieste immesse nella sua rete. 

Ora vorrai sapere cosa vorrò concludere con questi dati e cosa c’entra tutto ciò con l’affiliate marketing. 

Bene, la descrizione di questi dati dovrebbe farti riflettere circa la difficoltà e la concorrenza che esiste online in termini di informazioni, e quanto sia realmente preziosa l’attenzione degli utenti. 

Affrontare dei dati che compongono un panorama generale della situazione ti rende consapevole dell’oceano di informazioni nelle quali siamo immersi. 

Per questo abbiamo scelto una headline dura, (oltre a rispecchiare il nostro stile), esistono tanti miti da sfatare circa il lavoro dell’affiliate marketer, spesso raccontato come la salvezza per chi vuole guadagnare in maniera “facile” e “veloce” online. 

Le letterali inondazioni di informazioni che subiamo quotidianamente ci confondono circa le reali potenzialità su questa tipologia di lavoro e sulle reali opportunità che orbitano attorno ad esso. 

Partiamo dalle basi, e consultiamo il buon vecchio Wikipedia: cos’è l’affiliate marketing?

L’affiliate marhttps://it.wikipedia.org/wiki/Affiliate_marketingketing, conosciuto in Italia anche come affiliazione, è un accordo commerciale nel settore del marketing online tra un advertiser (azienda che intende vendere un suo servizio o prodotto) e un affiliato (persona che promuove il servizio o prodotto dell’advertiser).

Non vogliamo distruggere i vostri sogni, ma si tratta purtroppo per voi di marketing e di lavoro vero, nessuna promessa di soldi facili. 

Lo sviluppo del mondo digitale ha fatto si che nascesse questa nuova tipologia di accordo commerciale tra aziende e chi appunto si occupa della diffusione e vendita del servizio in cambio di una percentuale. 

Quindi l’affiliate marketer deve obbligatoriamente essere una persona con competenze necessarie a vendere un prodotto online. 

I 3 fantastici miti che si aggirano attorno al lavoro di affiliate marketer : 

  • 1 ) Puoi guadagnare soldi facili e veloci 

Personalmente non crediamo esistano business più facili di altri, tutto dipende dalle competenze e abilità della persona che dovrà svolgere il lavoro; competenze che come vedremo in seguito non sono poche e non si acquisiscono in un breve periodo. 

  • 2 ) Puoi crearti finalmente la tua rendita passiva, non dovrai più lavorare! 

Assolutamente falso. Chi prova a venderti corsi di formazione con frasi del genere in realtà ti sta apertamente annunciando che sta per compierti un estorsione autorizzata. 

È vero, grazie alle tecnologie del 21 secolo abbiamo la possibilità di costruire sistemi che lavorino per noi. 

Ma sta a noi idearli, realizzarli, monitorarli e ottimizzarli. 

Qui non si tratta di accendere un interruttore e raccogliere le banconote, se pensi questo, fila via lontano da questo articolo e da questo blog!

  • 3 ) Non hai bisogno di competenze! “Facevo il lavoro X, ho abbandonato tutto per dedicarmi all’affiliate marketing, senza abilità” 

Questa è la più ridicola, quella che spesso ci fa sorridere e rendere conto di quanto il mercato Italiano si stia riempendo di persone che non conoscono il significato di quello che dicono. 

Andremo ad argomentare ampiamente di seguito tramite l’individuazione di tutte le competenze necessarie per ottenere risultati con l’affiliate marketing. 

Bene, sfatati i miti raccontati dai fuffa-guru italiani possiamo procedere con l’elencare le competenze necessarie che in una situazione ideale dovrebbe avere una persona per poter svolgere in autonomia il lavoro di Affiliate Marketer. 

Per avere successo nell’affiliate marketing quindi, dobbiamo essere capaci di creare un sistema di acquisizione che attragga come un calamita i clienti, e una piattaforma sul quale ospitarli, riscaldarli e convertirli. (Avere una piattaforma sulla quale puoi lavorare è fondamentale, nell’affiliate spesso si tende a rimandare traffico a piattaforme terze, che non possiamo modificare o ottimizzare essendo quindi vincolati.) 

Le competenze base e obbligatorie per COSTRUIRE il percorso che faranno gli utenti verso la tua offerta di Affiliate Marketing sono le seguenti : 

Web Design : Dovrai realizzare una landing page o addirittura un sito web sul quale arriveranno i tuoi utenti 

Advertising Marketing : Saper ideare, creare, monitorare e ottimizzare campagne pubblicitarie è vitale per generare traffico da riportare sul nostro sito web o nel nostro percorso utente. 

Graphic Design : Necessaria per la creazione del sito e per la realizzazione di campagne display, la competenza di grafica ti occorrerà per curare l’estetica del percorso utente e quindi far sì che sia accattivante, coinvolgente e persuasivo.

Copywriting : Le parole fanno magie. Saper utilizzare le parole è fondamentale per il sito web, per comunicare con gli utenti che si dirigono verso la tua offerta e per le creatività delle Campagne display. 

Se scegli di fare affiliate marketing con un blog, la competenza del copywriting diviene d’obbligo per iniziare. 

Le competenze meno imparate dagli affiliate manager : 

SEO : Di fondamentale importanza se si lavora con un blog, diviene necessaria per generare un traffico organico considerevole.

Intelligenza Neurolinguistica : Conoscere precisamente gli effetti che generano le parole che utilizziamo, potenzia il nostro copywriting di parecchio, fornendoci la possibilità di incentivare e suscitare particolari stati d’animo, che potrebbero aiutare di molto nel percorso di conversione 

Scienze della Persuasione : Sapere come individuare gli angoli d’attacco giusti per coinvolgere un cliente, ti permette di sapere quali sono le leve persuasive da utilizzare per portarlo a compiere l’azione che desideri. 

Neurovendita : Stiamo pur sempre vendendo un prodotto o servizio. Bisogna sapere precisamente come venderlo e farlo desiderare alle persone. 

Credi ancora sinceramente che il lavoro dell’affiliate marketer sia roba semplice o che garantisca soldi facili e veloci? 

C**** spero di no! 

Sopratutto nel business per avere davvero successo bisogna avere le competenze giuste, ed essere consapevole di quello che stai andando a fare. 

Ti capisco figurati, immerso in un mare di informazioni di scarso valore come lo sei attualmente non ti lascia comprendere la realtà per quella che è, però puoi uscirne. 

Scegli di andare a fondo nelle informazioni che leggi. 

Scegli fonti autorevoli da seguire e informati.

Scegli di prendere la strada più lunga e faticosa,

i risultati arriveranno.

Preciso perché ci sono sempre dei ba****** pronti a giudicare, ovviamente le competenze elencare relativo al lavoro di Affiliate Manager non possono essere acquisite tutte; bisogna però riconoscere di ciò di cui necessita il tuo business e sapere scegliere cosa poter fare in autonomia e cosa delegare. 

Riflettete sempre prima di agire e informatevi, ca***.

Scrivi un Commento