Categoria

Strumenti

Categoria

Introduzione

In questo articolo ti forniremo tutte le informazioni necessarie sull’azienda Bluehost, leader nel settore di web hosting. 

Sicuramente saprai, e se non lo sai da questa lettura in poi ti sarà più chiaro che per noi di Rendita Mensile il principale obiettivo è quello di fornire informazioni precise, reali e gratuite a tutti gli utenti che navigano nel mare tempestoso di Internet talvolta con un tono irruento e molto realista.  

Precisiamo che un hosting è uno uno spazio online sul web, incaricato di ospitare (dall’inglese to host, ospitare) i file ed il database che compongono il tuo sito web, rendendolo così accessibile dalla rete Internet. (Per approfondire = https://sos-wp.it/hosting-definizione/ )

Conclusa la lettura di quest’articolo sarai pronto a fare una valutazione accurata riguardante l’acquisto del tuo web hosting, e finalmente sarai pronto a lanciare il tuo sito web online! (Almeno crediamo che sia questo il motivo per il quale tu sia qui ora).

Panoramica generale sull’azienda Bluehost

Concepita precocemente nel 1996 Bluehost è una società di web Hosting fondata successivamente nel 2003 e di proprietà di Endurance International Group. Rientra nella categorie dei web hosting più grandi al mondo, difatti ospita complessivamente circa 2 milioni di domini. 

Il suo quartier generale dove risiede la gestione interna dei server si estende per oltre 4.600 m2 a Orem, Utah negli Stati Uniti. 

Che servizi offre Bluehost?

Bluehost offre molti servizi, potresti perderti, quindi continua la lettura. 

  • Hosting condiviso : il servizio principale per il quale l’azienda è divenuta famosa è, questo ti permetterà di rendere visibile il tuo sito web su Internet ma con un volume di traffico ridotto.
  • Cloud hosting : è un servizio simile a quello precedentemente descritto, con la differenza di avere un servizio più affidabile e di dare la possibilità al tuo sito web di cambiare server in automatico nel caso in cui ce ne fosse bisogno. 
  • Hosting WordPress : si tratta del pacchetto di hosting creato ad hoc per i siti web basati su WordPress, quasi d’obbligo acquistare questo hosting se possiedi un sito in WordPress.
  • Hosting WooCommerce : questo hosting ti permetterà di dare vita al tuo primo shop online. WooCommerce è un plugin di WordPress, con il quale puoi in maniera semplice costruire il tuo sito e iniziare a vendere online.
  • Hosting VPS (Virtual Private Server) : come ci anticipa già il nome questo hosting è un aggiornamento dell’hosting WordPress condiviso, con il quale è possibile virtualizzare le risorse dedicate del tuo sito in un ambiente condiviso.
  • Hosting di server dedicato : un server interamente dedicato al tuo sito web, avrai quindi a disposizione tutte le risorse del server unicamente per te. La scocciatura è che dovrai fare tutto da solo, e non è per niente facile. 

Le caratteristiche principali di Bluehost

Affronteremo nel paragrafo di seguito tutte le caratteristiche principali della piattaforma Bluehost. Attenzione, come puoi leggere nell’indice non analizzeremo gli aspetti positivi o negativi bensì andremo a descrivere tutte le caratteristiche che differenziano l’azienda dal resto dei competitor sul mercato. 

Bluehost protegge le nostre risorse 

Probabilmente non lo sai, ma la maggior parte degli hosting condivisi attivi sul mercato possiede un problema che talvolta potrebbe rivelarsi molto grave per i propri utenti : nel momento in cui su un singolo sito web nascono problemi, bug e consumi eccessivi di risorse, tutti gli altri siti vengono automaticamente coinvolti, iniziando ad avere problemi che purtroppo non dipendono da loro. 

Bluehost ha così pensato di risolvere a priori questa enorme falla, adottando un sistema che gli permette di isolare insanamente i siti web con errori, al fine di salvaguardare e mantenere alte le performance di tutti gli altri. 

Ideale per siti web creati con WordPress 

Siamo nell’epoca nella quale la maggior parte delle persone sono “pigri digitali”.

Quindi quale migliore funzionalità citare se non il fatto che ogni piano WordPress di Bluehost preveda WordPress preinstallato, non devi far nulla davvero, neanche il login in cPanel. 

Bluehost poi, si occuperà anche di tutti gli aggiornamenti del caso; non che siano difficili, ma spesso potresti dimenticarti e sarà un pensiero in meno. 

Dulcis in fundo, WordPress cita Bluehost e lo consiglia dal 2005, di chi fidarti se non direttamente del team di WordPress? A te le conclusioni.

Bluehost ti guida nella creazione del tuo sito

Successivamente alla creazione dell’account Bluehost, all’interno della tua dashboard potrai notare una fantastica lista che ti salverà la vita, con tutti gli step da compiere per creare il tuo sito web. 

La lista avrà le sembianze di una task-list con le relativi voci che puoi contrassegnare appena termini lo step. Inoltre nella lista è presente un pulsante per ogni step, che ti riporterà direttamente alla schermata di tuo interesse.

Fantastico no?

Programma di affiliazione high ticket

Arriviamo ad una delle sezioni più attese. Si può guadagnare con Bluehost? Beh possiamo tranquillamente recensirlo come uno dei piani affiliazione migliore che ci sia tra i web hosting. Bluehost ti garantisce una commissione di $65 per ogni iscritto generato tramite il tuo reflink. 

Ideale e molto consigliati per i blogger che trattano strumenti e piattaforme digitali. Ma il divertimento non finisce qui, le commissioni aumentato in relazione al numero di iscritti grazie al tuo reflink, arrivando ad un tetto massimo di $120. 

Si stai leggendo bene, $120 dollari per un solo iscritto. 

Inoltre differentemente a tutti gli altri web hosting presenti Bluehost ti permette di ritirare le commissioni generate non appena arrivate a $100. 

Date le commissioni molto alte, categorizziamo il piano di affiliazione di Bluehost come high ticket. 

Possibilità di acquistare server dedicati e VPS

Alcuni utenti non si accontentano delle funzioni base di Bluehost, quindi necessitano di funzioni avanzate come potrebbero essere server dedicati e VPS. 

I server dedicati sono delle macchine che si occupano di elaborare solo ed esclusivamente i dati e le informazioni del nostro sito web, a differenza dei server condivisi. 

I VPS (Virtual Private Server) sono hosting che permettono di virtualizzare risorse dedicate in un ambiente condiviso, ottenendo così tutte le risorse del server per il nostro sito web. 

I Pro di acquistare un hosting su Bluehost

Come qualunque prodotto e servizio digitale, ci sono dei vantaggi e degli svantaggi da affrontare anche nel caso di Bluehost. 

Tranquilli! Abbiamo fatto noi il “lavoro sporco” per voi, individuando vantaggi più allentanti e gli svantaggi più problematici. 

Non ti resta da far altro che continuare a leggere. 

Prezzi e piani dei piani Bluehost

Quale primissimo vantaggio citare se non il prezzo? 

Tutti ci trasformiamo in dei risparmiatori seriali quando bisogna spendere denaro, e questo è da riconoscere alla specie umana. 

Proprio il prezzo è un punto di forza di Bluehost, pensa che al costo di soli due caffè puoi pagare l’abbonamento mensile “shared”(condiviso) del prezzo di $2,75 mensili! 

Facciamo un viaggio veloce all’interno dei piani offerti da Bluehost : 

Il piano hosting “Basic”

Ipotizziamo che tu sia un novellino appena arrivato sul web; (dai non te la prendere scherziamo) e ipotizziamo che abbia bisogno di hostare un solo sito web, questo piano è quello disegnato appositamente per te. 

Avrai uno spazio disponibile di 50 GB, una quantità enorme per qualunque tipo di progetto web.

Infine Bluehost ti permette anche di generare 25 sottodomini, indirizzi di posta business e un backup del sito base. 

Tutta questa meraviglia a soli $2,95 al mese, è fantastico lo sappiamo. 

Ma attenzione al rinnovo, che ti costerà $7,99 al mese per 24 mesi. 

Il piano hosting “Choice Plus”

Come tutti i piani di intermezzo, è uno di quelli meno utilizzati dai clienti, sopratutto comparando l’offerta con altri web hosting. 

Rispetto a quello Basic hai la possibilità di utilizzo di più risorse, la privacy dei nomi di dominio e Site Backup Pro.

Il prezzo del piano “Choice Plus” è di $6,95 mensili, con un rinnovo che ti costerà $14,99 al mese. 

Il piano hosting “Plus”

Arriviamo ai piani più potenti, quelli per le persone che già si sono fatte le ossa online e necessitano di hostare più siti web.

Questo piano è comprensivo di siti web illimitati, archiviazione SSD, indirizzi di posta business, spazio e-mail, domini aggiuntivi e sottodomini. 

Non a caso il piano “Plus” è tra quelli più acquistati online, difatti lo troviamo disponibile al costo di $4,45 al mese. 

Come sempre però, attenzione al tasso di rinnovo di $10,99 del mese successivo. Ti vogliamo bene e quindi ti mettiamo in guardia.

Il piano hosting “Business Pro”

Se sei stato un novellino, poi ti sei fatto le ossa ed ora hai iniziato a capire come dominare i sistemi oscuri di Internet puoi considerarti un PRO, e quindi questo è il piano che fa per te. 

Con il piano “Business Pro” oltre a comprendere tutti i servizi compresi nei piani precedenti avrai in aggiunta in un IP dedicato, certificato SSL, abbonamento gratuito al servizio di Site Backup Pro e altri numerosi vantaggi.

Il prezzo di partenza è di $13,95, ma come sempre occhio al rinnovo che ti costerà poi $23,99. 

I metodi di pagamenti che Bluehost ci mette a disposizione sono svariati, è disponibile Visa, Mastercard, Discover, American Express e Paypal.

Anche qui ti salviamo la vita, ogni abbonamento verrà impostato con un pagamento automatico mensile, per non spendere soldi a tua insaputa, disattiva manualmente questa funzione. 

Sempre tornando al discorso che ti vogliamo un gran bene, vogliamo metterti in allerta per un altra questione. 

Il processo di acquisto di Bluehost prevede degli upselling di default, ciò significa che spesso si arriva alla fine del checkout con dei servizi che non abbiamo deciso di comprare, ritrovandoci così con un prezzo maggiorato rispetto a quello previsto (e si sa noi siamo dei risparmiatori seriali). 

Semplicemente è possibile deselezionare tutti i servizi EXTRA lasciando nel carrello solo l’abbonamento che ci interessa. 

Il cPanel avanzato di Bluehost

Anche per il cPanel avanzato, Bluehost di distingue dai propri competitor in maniera molto furba.

Come prima funzione, ancor prima dell’acquisto ci fornisce la possibilità di esplorare e testare la funzione completa del cPanel, che dovremo poi utilizzare per gestire tutto la nostra piattaforma web. Mossa studiata da parte di Bluehost, mette i suoi utenti in condizione di conoscere quello che stanno acquistando, senza sorprese. 

Il pannello cPanel di Bluehost, non è una versione standard, per questo motivo lo definiamo “cPanel avanzato”; tramite il pannello di controllo possiamo gestire temi, plugin e molto altro. Bluehost in questa funzionalità ci semplifica molto la vita unendo letteralmente in un unica interfaccia la gestione di account e di siti web, rendendolo così molto più usabile e semplice. 

Nonostante questo se sei un “tradizionalista” con un click avrai la possibilità di accedere alla versione standard di cPanel. 

Bluehost ci offre il nome di dominio gratuito per il primo anno

Bluehost ha reso disponibile un offerta speciale (e aggiungerei imperdibile) per tutti i suoi utenti che sono alle prese con le prime armi.

Nei piani standard creati da Bluehost oltre ad un generoso sconto è incluso anche un dominio ed un account mail business gratuito per un anno. 

Sembra fantastico, anzi è fantastico. 

Se sei agli inizi difatti Bluehost è uno degli hosting più consigliati sul mercato. 

Attento come sempre agli upsell di default che tende a fare in maniera maniacale. 

Politica di rimborso efficace

L’azienda Bluehost anche qui esibisce sintomo di estrema sicurezza verso la qualità dei propri prodotti e servizi; difatti solo un azienda di grosso calibro può permettersi una politica del tipo soddisfatto o rimborsato. (Il tasso di rimborsi è molto basso) 

Andiamo però a fare una panoramica generale di quelle che sono le modalità e i vincoli relativi ad un rimborso su Bluehost : 

  • Per ricevere un rimborso completo dovrai disdire il tuo abbonamento entro 30 giorni (non oltre) 
  • Se dovessi disdire dopo il periodo di 30 giorni, riceverai un rimborso parziale 
  • La quota del rimborso sarà pari all’importo speso + tasse per il piano di hosting, i soldi spesi extra come domini o altri prodotti non verranno conteggiati 
  • Non dovrai affrontare commissioni se decidi di cancellare il tuo abbonamento hosting in anticipo 
  • Qualora il tuo sito avesse adottato azioni vietate come : violazione dei diritti di proprietà intellettuale, volgarità, violazione della riservatezza, pirateria informatica e altri, non avrai la possibilità di chiedere il rimborso (e mi sembra pure giusto) 

Anche qui l’azienda americana si dimostra molto propensa a concentrarsi sulle necessità dei propri utenti, d’altronde quando è presente una politica di rimborso ci sentiamo sempre più sicuri. 

I contro di acquistare un hosting su Bluehost

Ovviamente non ti daremo una recensione perfetta di Bluehost, nella quale decantiamo un servizio hosting impeccabile; bensì il nostro obiettivo è quello di dare una panoramica generale più reale possibile in modo da aiutare davvero te che stai leggendo in una possibile valutazione. 

Di seguito andiamo a vedere i motivi per i quali non dovresti acquistare Bluehost (la lista di contro). 

Le problematiche dell’assistenza clienti di Bluehost

L’assistenza clienti di Bluehost è presente tramite live chat e telefono. 

Fin qui, penserai che è tutto abbastanza normale, in realtà le difficoltà ancora devono arrivare. In primis l’assistenza è solo ed esclusivamente in lingua inglese, quindi esclude in maniera naturale chi non riesce a sostenere una conversazione in lingua inglese. 

Impiegherai un po’ di tempo per accedere alla live chat e avviare una conversazione con un operatore. La maggior parte delle recensioni online descrivono negativamente gli operatori definendoli confusionari e poco incisivi. 

Oltre alle due modalità di contatto sopracitate non esiste alcuna documentazione di assistenza che snellisce il flusso di utenti che necessitano dell’assistenza. 

Tariffe di rinnovo costose per i piani Bluehost

Spesso le aziende che offrono servizi come Bluehost utilizzano strategie di upsell per continuare a vendere al cliente nel corso del tempo. Esserne consapevoli ci permetterà di fare le dovute valutazioni quando ci ritroveremo dinanzi ad una tariffa di rinnovo abbastanza costosa. Nota negative per l’azienda provider di servizi, che punta a nascondere per il primo periodo il suo reale costo. 

Conviene acquistare un hosting su Bluehost?

In conclusione dopo tutte queste funzionalità, pro e contro : “Conviene acquistare un hosting su Bluehost?”

Beh dipende dalla situazione nella quale ti trovi; se hai un sito costruito su WordPress o comunque una piccola attività grazie all’ottimizzazione integrata WordPress e ai costi bassi avrai sicuramente un ottima esperienza con Bluehost. Se invece già sei consapevole del fatto che il tuo sito dovrà ospitare un traffico di utenti elevato(ad esempio un e-commerce), potresti fare valutazioni su altre aziende del settore per essere più sicuro di ottenere i servizi di cui necessiti.